Skip to content

A2C

  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • black color
  • cyan color
  • green color
Iter procedurale VVF - Tipologie presentabili al SUAP Stampa E-mail
Consulenza

estintori

L'iter procedurale di presentazione delle istanze ha subito un notevole snellimento a seguito del DM 07/08/2012; in particolare tale decreto ha introdotto la modalità di presentazione al SUAP delle istanze e ha esplicitato i contenuti minimi delle pratiche. Invece i dettagli circa i contenuti minimi delle relazioni tecniche e degli elaborati grafici sono contenuti nell'allegato 1 del DM 07/08/2012.

Di seguito, si riporta l'elenco dei documenti necessari per ogni tipologia di pratica, estratto dal testo del DM 07/08/2012:

 

Istanza valutazione progetti (per categorie B e C)

L’istanza di valutazione dei progetti deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente o, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta principale e delle eventuali attività soggette secondarie, oggetto dell’istanza di valutazione del progetto;
  • ubicazione prevista per la realizzazione delle opere;
  • informazioni generali sull'attività principale e sulle eventuali attività secondarie soggette a controllo di prevenzione incendi e indicazioni del tipo di intervento in progetto.

Devono essere allegati:

  • documentazione tecnica, a firma del tecnico abilitatoex L.818/84, conforme a quanto previsto dall'allegato I del DM 07/08/2012;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato ai sensi dell”articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

SCIA (per categorie A, B e C)

La SCIA deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente o, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta principale e delle eventuali attività soggette secondarie, oggetto della segnalazione;
  • dichiarazione di impegno all’osservanza degli obblighi connessi con l”esercizio dell’attività previsti dalla vigente normativa.

Devono essere allegati

  • asseverazione, a firma del tecnico abilitato ex L.818/84, attestante la conformità dell'attività ai requisiti di prevenzione incendi e di sicurezza antincendio, alla quale sono allegati:
    • certificazioni e dichiarazioni, secondo quanto specificato nell’Allegato I del DM 07/08/2012, atte a comprovare che gli elementi costruttivi, i prodotti, i materiali, le attrezzature, i dispositivi e gli impianti rilevanti ai fini della sicurezza antincendi, sono stati realizzati, installati o posti in opera secondo la regola dell’arte, in conformità alla vigente normativa in materia di sicurezza antincendio;
    • per le attività soggette di categoria A, relazione tecnica ed elaborati grafici, a firma di tecnico abilitato, conformi a quanto specificato nell’Allegato I, lettera B, del DM 07/08/2012;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell”articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

Attestazione di rinnovo periodico di conformità antincendio (Rinnovo CPI)

La richiesta di rinnovo periodico di conformità antincendio deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente 0, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta principale e delle eventuali attività soggette secondarie, oggetto della attestazione;
  • dichiarazione di assenza di variazione delle condizioni di sicurezza antincendio rispetto a quanto segnalato, nonché di corretto adempimento degli obblighi gestionali e di manutenzione connessi con l’esercizio dell’attività previsti dalla normativa vigente.

Devono essere allegati:

  • asseverazione, a firma di professionista antincendio ex L.818/84, attestante che, per gli impianti finalizzati alla protezione attiva antincendi, con esclusione delle attrezzature mobili di estinzione, sono garantiti i requisiti di efficienza e funzionalità. La stessa asseverazione deve riferirsi anche ai prodotti e ai sistemi per la protezione di parti o elementi portanti delle opere di costruzione, ove installati, finalizzati ad assicurare la caratteristica di resistenza al fuoco;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

La richiesta di rinnovo deve essere inviata al Comando a decorrere dalla data di presentazione della prima segnalazione.

 

 

SCIA per GPL

Per i depositi di gas di petrolio liquefatto in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 m3 , non a servizio di attività soggette, la segnalazione deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente o, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta, oggetto della segnalazione;
  • dichiarazione di impegno alla osservanza degli obblighi connessi con l”esercizio dell”attività previsti dalla vigente normativa.

Devono essere allegati:

  • dichiarazione di installazione, di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37, rilasciata ai sensi dell’articolo 10, comma 4, del decreto legislativo 2 febbraio 1998, n. 32;
  • attestazione, a firma del tecnico abilitato ex L.818/84 o del responsabile tecnico dell’impresa che procede alla installazione del deposito ovvero dell’azienda distributrice di gas di petrolio liquefatto, della conformità dell’attività ai requisiti di prevenzione incendi e di sicurezza antincendio;
  • planimetria del deposito, in scala idonea, a firma di tecnico abilitato o del responsabile tecnico dell’impresa che procede alla installazione del deposito;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

Rinnovo per GPL

Per i depositi di gas di petrolio liquefatto in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 m3 non a servizio di attività soggette, la richiesta di cui al presente articolo deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta, oggetto della attestazione;
  • dichiarazione di assenza di variazione delle condizioni di sicurezza antincendio rispetto a quanto segnalato, nonché di corretto adempimento degli obblighi gestionali connessi con l’esercizio dell’attività previsti dalla normativa vigente.

Devono essere allegati:

  • dichiarazione, a firma di tecnico abilitato ex L.818/84 o del responsabile tecnico dell’impresa di manutenzione del deposito ovvero dell’azienda distributrice di gas di petrolio liquefatto, attestante che i controlli di manutenzione sono stati effettuati in conformità alle normative vigenti;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell”articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

Istanza di deroga

L’istanza di deroga alla integrale osservanza delle regole tecniche di prevenzione incendi vigenti deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente o, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta principale e delle eventuali attività soggette secondarie, oggetto dell’istanza di deroga;
  • disposizioni normative alle quali si chiede di derogare;
  • specificazione delle caratteristiche dell’attività o dei vincoli esistenti che comportano l’impossibilità di ottemperare alle disposizioni;
  • descrizione delle misure tecniche compensative che si intendono adottare.

Devono essere allegati:

  • documentazione tecnica, a firma di professionista antincendio, conforme a quanto previsto dall’allegato I al DM 07/08/2012, integrata da una valutazione sul rischio aggiuntivo conseguente alla mancata osservanza delle normative di prevenzione incendi cui si intende derogare e dalla indicazione delle misure che si ritengono idonee a compensare il rischio aggiuntivo;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

Istanza di nulla osta di fattibilità

L’istanza per il rilascio del nulla osta di fattibilità deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente o, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • specificazione della attività soggetta principale e delle eventuali attività soggette secondarie, oggetto dell'istanza di nulla osta di fattibilità;
  • indicazione degli aspetti di prevenzione incendi oggetto dell’istanza di nulla osta di fattibilità.

Devono essere allegati:

  • documentazione tecnica, a firma di tecnico abilitato, conforme a quanto previsto dall’Allegato I del DM 07/08/2012, relativa agli aspetti di prevenzione incendi oggetto dell’istanza;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell'articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

Istanza di verifiche in corso d’opera

L’istanza per l’effettuazione di visite tecniche nel corso della realizzazione dell’opera deve contenere:

  • generalità e domicilio del richiedente o, nel caso di ente o società, del suo legale rappresentante;
  • riferimenti dell’approvazione dei progetti da parte del Comando, per attività soggette di categoria B e C;
  • indicazione degli aspetti di prevenzione incendi oggetto della istanza di verifica in corso d’opera.

Devono essere allegati:

  • documentazione tecnica illustrativa dell”attività, a firma di tecnico abilitato, relativa agli aspetti di prevenzione incendi oggetto della istanza di verifica in corso d’opera;
  • attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

 

Voltura dell'attività (per categorie A, B e C)

Gli enti e i privati che succedono nella responsabilità delle attività soggette devono comunicare al Comando VVF la relativa variazione mediante una dichiarazione resa, secondo le forme di legge, come atto notorio o dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

La dichiarazione deve contenere:

  • generalità e domicilio del nuovo responsabile del1”attività soggetta;
  • specificazione dell’attività soggetta principale e delle eventuali attività soggette secondarie, la loro ubicazione, nonché i riferimenti identificativi della documentazione agli atti del Comando;
  • impegno a osservare gli obblighi connessi con l’esercizio dell”attività indicati all’articolo 6 del decreto del Presidente della Repubblica 1’ agosto 2011, n. 151 e, per le attività rientranti nel campo di applicazione del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, limitatamente agli aspetti antincendi, l’impegno a osservare gli obblighi ivi previsti;
  • l’indicazione di assenza di variazione delle condizioni di sicurezza antincendio rispetto a quanto in precedenza segnalato al Comando.

 

 

 

 

Cosa offrono i tecnici dell’A2C

A2CI tecnici dell'A2C offrono la consulenza per il disbrigo delle suddette pratiche di:

  • ISTANZA VALUTAZIONE PROGETTI (PER CATEGORIE B E C)
  • SCIA (PER CATEGORIE A, B E C)
  • ATTESTAZIONE DI RINNOVO PERIODICO DI CONFORMITÀ ANTINCENDIO (RINNOVO CPI)
  • SCIA PER GPL
  • RINNOVO PER GPL
  • ISTANZA DI DEROGA
  • ISTANZA DI NULLA OSTA DI FATTIBILITÀ
  • ISTANZA DI VERIFICHE IN CORSO D’OPERA
  • VOLTURA DELL'ATTIVITÀ (PER CATEGORIE A, B E C)

Il presente servizio è attivo solo in Campania, nelle province di Salerno, Avellino e Napoli

 
Contattaci per avere ulteriori informazioni:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il presente servizio è riferito ai seguenti comuni: Salerno, Cava de' Tirreni, Battipaglia, Scafati, Nocera Inferiore, Eboli, Pagani, Angri, Sarno, Pontecagnano Faiano, Nocera Superiore, Capaccio, Mercato San Severino, Agropoli, Baronissi, Campagna, Castel San Giorgio, Fisciano, Bellizzi, Sala Consilina, Montecorvino Rovella, Giffoni Valle Piana, Pellezzano, Siano, San Valentino Torio, San Marzano sul Sarno, Montecorvino Pugliano, Roccapiemonte, Sant'Egidio del Monte Albino, Vallo della Lucania, Vietri sul Mare, Teggiano, Castellabate, Roccadaspide, Camerota, Sapri, Altavilla Silentina, Olevano sul Tusciano, San Cipriano Picentino, Montesano sulla Marcellana, Albanella, Ascea, Maiori, Bracigliano, Padula, Buccino, Giffoni Sei Casali, Amalfi, Polla, Sassano, Centola, Casal Velino, San Gregorio Magno, Palomonte, Tramonti, Serre, Positano, Oliveto Citra, San Giovanni a Piro, Colliano, Contursi Terme, Sicignano degli Alburni, Vibonati, Santa Marina, Pisciotta, Acerno, Caggiano, Minori, Sant'Arsenio, Sanza, Castel San Lorenzo, San Mango Piemonte, Buonabitacolo, Castelnuovo Cilento, Corbara, Montecorice, Ceraso, Ravello, Pollica, Auletta, Atena Lucana, Cetara, Postiglione, Ogliastro Cilento, Novi Velia, Torre Orsaia, Praiano, Salento, Montano Antilia, Caselle in Pittari, Celle di Bulgheria, Moio della Civitella, Castelcivita, Torchiara, Perdifumo, Valva, San Rufo, Laurino, San Pietro al Tanagro, Trentinara, Rofrano, Monte San Giacomo, Roccagloriosa, Aquara, Calvanico, Omignano, Scala, Laviano, Piaggine, Casaletto Spartano, Sessa Cilento, Gioi, Castiglione del Genovesi, Felitto, Torraca, Futani, Cicerale, Giungano, Ricigliano, Casalbuono, Petina, Orria, Laureana Cilento, Lustra, Alfano, Cannalonga, Perito, Ispani, San Mauro Cilento, Prignano Cilento, Stio, Atrani, Controne, Rutino, Laurito, Bellosguardo, Roscigno, Furore, Stella Cilento, Magliano Vetere, Ottati, Conca dei Marini, Morigerati, Sant'Angelo a Fasanella, Pertosa, San Mauro La Bruca, Corleto Monforte, Castelnuovo di Conza, Salvitelle, Cuccaro Vetere, Sacco, Monteforte Cilento, Tortorella, Santomenna, Campora, Romagnano al Monte, Serramezzana, Valle dell'Angelo, Avellino, Ariano Irpino, Monteforte Irpino, Mercogliano, Solofra, Atripalda, Montoro Inferiore, Cervinara, Montoro Superiore, Grottaminarda, Mirabella Eclano, Montella, Avella, Serino, Lioni, Montemiletto, Forino, Mugnano del Cardinale, Calitri, Baiano, San Martino Valle Caudina, Sant'Angelo dei Lombardi, Nusco, Altavilla Irpina, Volturara Irpina, Bisaccia, Frigento, Aiello del Sabato, Montecalvo Irpino, Sperone, Pratola Serra, Gesualdo, Rotondi, Lauro, Caposele, Montefalcione, Fontanarosa, Bagnoli Irpino, Manocalzati, Sturno, Flumeri, Montemarano, Sirignano, Contrada, Prata di Principato Ultra, Vallata, Lacedonia, Paternopoli, San Michele di Serino, Venticano, Cesinali, Calabritto, Bonito, Taurasi, Pietradefusi, Quindici, Capriglia Irpina, Chiusano di San Domenico, Roccabascerana, Montefredane, Torella dei Lombardi, Santo Stefano del Sole, Castelfranci, Andretta, Grottolella, Melito Irpino, Quadrelle, Ospedaletto d'Alpinolo, Casalbore, Domicella, Pago del Vallo di Lauro, Aquilonia, Guardia Lombardi, Villanova del Battista, San Sossio Baronia, Marzano di Nola, Castelvetere sul Calore, Moschiano, Sant'Andrea di Conza, Summonte, Lapio, Taurano, San Potito Ultra, Teora, Pietrastornina, Carife, Santa Lucia di Serino, Conza della Campania, Santa Paolina, Montefusco, Torre Le Nocelle, Vallesaccarda, Morra De Sanctis, Scampitella, Luogosano, Zungoli, San Mango sul Calore, Savignano Irpino, Castel Baronia, Candida, Trevico, Cassano Irpino, Villamaina, Tufo, Rocca San Felice, Sant'Angelo all'Esca, Senerchia, Monteverde, San Nicola Baronia, Salza Irpina, Greci, Sant'Angelo a Scala, Parolise, Sorbo Serpico, Torrioni, Chianche, Montaguto, Cairano, Petruro Irpino.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Luglio 2018 13:17
 

E' possibile lasciare un commento effettuando il login