Skip to content

A2C

  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • black color
  • cyan color
  • green color
A2C - Consulenza tecnica specialistica News Sicurezza Obbligo valutazione dei campi elettromagnetici al 01/07/2016
Obbligo valutazione dei campi elettromagnetici al 01/07/2016 Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
News Sicurezza

Campi elettromagneticiCon la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea della Direttiva 2013/35/UE sulle disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici, è stato fissato il termine per la valutazione al 1° luglio 2016.

In particolare nella Normativa italiana, l’ esposizione ai campi elettromagnetici è attualmente disciplinata dal titolo VIII, capo IV del d.lgs. 81/2008, le cui disposizioni entrano in vigore alla data fissata per il recepimento della direttiva 2004/40/CE (ex art. 306 d.lgs. 81/2008). L’abrogazione della 2004/40/CE e l’entrata in vigore della nuova 2013/35/UE spostano tale termine al 01/07/2016.

Entro tale data tutti i Datori di lavoro dovranno obbligatoriamente effettuare una valutazione dei campi elettromagnetici presenti nell'attività lavorativa.

La mancata valutazione comporta le seguenti sanzioni:

  • arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500,00 a € 6.400,00 (art. 219 c. 1 lett. a);
  • arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.000,00 a € 4.000,00 (art. 219 c. 1 lett. b).

Ma non saranno sanzionabili gli eventuali inadempimenti a specifici articoli del ns. D.Lgs 81/08, Titolo VIII, Capo IV.

La 2013/35/UE contiene 4 allegati che riguardano:

  • Allegato I: Grandezze fisiche concernenti l’esposizione ai campi elettromagnetici.
  • Allegato II: Effetti non termici: valori limite di esposizione e livelli di azione nella gamma di frequenza compresa tra 0 Hz e 10 MHz.
  • Allegato III: Effetti termici, valori limite di esposizione e livelli di azione nella gamma di frequenza compresa tra 100 KHz e 300 GHz.
  • Allegato IV: Tavola di concordanza (fra la presente direttiva e la direttiva 2004/40/CE).

Secondo la Direttiva 2013/35/UE il rispetto dei Valori Limite di Esposizione (VLE) deve essere verificato in prima battuta sulla base di informazioni facilmente accessibili; se tali informazioni non permettano di stabilire con certezza il rispetto dei VLE allora la valutazione dovrà essere effettuata sulla base di misurazioni e calcoli.

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Gennaio 2016 12:52
 

E' possibile lasciare un commento effettuando il login

Contatto Whatsapp

Whatsapp

 

Banner-RADON150x125

 

Login



Il trattamento e la conservazione dei dati avvengono in ottemperanza a quanto prescritto dal D.Lgs 196/2003 e dal GDPR (Regolamento UE n.679/2016) ed in riferimento a quanto riportato nella pagina Privacy Policy di questo sito.

Social Network

Visita la pagina A2C su Facebook

Visita la pagina A2C su Twitter

Visita la pagina A2C su Linkedin

Visita la pagina A2C su YouTube