Skip to content

A2C

  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • black color
  • cyan color
  • green color
A2C - Consulenza tecnica specialistica Radon (Rn-222) Interventi per la diminuzione del Radon
Interventi per la diminuzione del Radon - Bonifica e mitigazione Stampa E-mail
Radon (Rn-222)

Nel caso in cui all'interno di una abitazione, le concentrazioni di gas Radon (222Rn) risultassero superiori ai limiti raccomandati dalla Comunità Europea[1], ovvero 200 Bq/m3 per i fabbricati di nuova costruzione e 400 Bq/m3 per gli edifici esistenti, è consigliabile effettuare un intervento edile/tecnologico che possa abbassare tale concentrazione al di sotto dei suddetti limiti.

L'ingresso del Radon all'interno dell'edificio è per la maggior paIngresso del Radon nelle abitazionirte dei casi dovuto ad una differenza di pressione tra l'ambiente esterno ed interno; infatti, a causa della differenza di temperatura, la pressione dell'aria all'interno dell'edificio è minore, per cui si genera una aspirazione di gas dall'esterno verso l'interno. Per tale ragione, il Radon emesso dal terreno viene aspirato, risale i piani bassi dell'edificio e si diffonde nei locali d'uso quotidiano. Tale fenomeno è notevolmente favorito dalla presenza di:

  • crepe nei solai {1.}
  • giunture non perfettamente sigillate {2.}
  • crepe nelle murature {3.}
  • canalizzazioni facilitate, quali ad esempio vani scala {4.}
  • condotte fognarie {5.}.
  • aperture verso l'esterno, al di sotto di 1,2 m dal suolo {6.}
  • eccessiva concentrazione di Radon in acqua (solitamente per acque derivante da pozzi) e ingresso tramite l'impianto idrico dell'edificio {7.}. Casistica più improbabile poichè essendo il Radon un gas "nobile" non potrebbe, in linea teorica, dar luogo a reazione, ma è comunque riscontrabile una solubilizzazione attraverso l'inglobamento nell'acqua di piccole quantità di gas Radon. 

Inoltre la generazione del Radon può anche essere localizzata all'interno dell'edificio, a seguito dell'utilizzo di materiali di origine vulcanica, contenenti isotopi radioattivi; tale evenienza è molto frequente, ad esempio, in murature in tufo o negli elementi di granito o porfido.

 

 

 

Cosa offrono i tecnici dell’A2C

A2C

I tecnici del gruppo A2C offrono:

  • la consulenza nella individuazione delle cause e nella scelta dell'intervento,
  • la progettazione  e la supervisione dei lavori edili/tecnologici,
  • la misurazione finale di conferma dell'efficacia degli interventi effettuati.

A seguito di un sopralluogo iniziale, vengono analizzati i fattori caratterizzanti l'edificio e la contaminazione quali:

  • Ordine di grandezza della concentrazione di Radon (100, 1.000, 10.000 Bq/m3);
  • Origine della contaminazione  (dal terreno, dalla condotta idrica, dai materiali di costruzione);
  • Tragitto ipotizzato del gas all'interno dell'edificio;
  • Tipologia edilizia dell'edificio (calcestruzzo armato, muratura portante, misto);
  • Presenza di punti di passaggio facilitato del gas (crepe nei muri e nei solai, vano scala, cavedio, condotte di aspirazione, solai o massetti eccessivamente permeabili, etc.)
  • Presenza di impianti di aerazione dell'edificio

Sulla base di tali informazioni viene, quindi, scelta una tipologia di intervento che risulti economicamente sostenibile e nel contempo abbassi al di sotto dei 400 Bq/m3 la concentrazione di Radon.

Le principali strategie di intervento sono:

  • Captazione del Radon all'esterno dell'edificio e convogliamento del gas tramite aspiratSimulazione ingresso Radonori in aree a distanza di sicurezza dall'abitazione;
  • Captazione del Radon all'interno dell'edificio e convogliamento del gas tramite aspiratori in aree a distanza di sicurezza dall'abitazione;
  • Miglioramento dell'isolamento della base dell'edificio, tramite apposite guaine in materiale plastico, e risanamento delle crepe nei solai;
  • Creazione di una sovrappressione nella zona immediatamente sottostante l'edificio, in modo da esercitare una pressione contraria al movimento del gas, sfavorendone l'ingresso;
  • Creazione di una sovrappressione nell'edificio in modo da creare una differenza di pressione che sfavorisca i fenomeni diffusivi del gas nell'involucro edilizio e quindi l'ingresso e la propagazione del gas;
  • Creazione di una depressione nei locali contigui al terreno in modo da favorire l'ingresso del gas, per poi captarlo e convogliarlo tramite aspiratori in aree a distanza di sicurezza dall'abitazione;

Viene quindi redatto il progetto dell'intervento, e viene costantemente supervisionata l'esecuzione dei lavori in modo da evitare errori di applicazione. Al termine dei lavori si effettua un collaudo analitico eseguendo una misurazione della concentrazione di Radon; si verifica quindi che i valori di concentrazione di Radon post-operam siano minori di quelli ante-operam.

Riassumendo, lo schema di intervento si può articolare su 6 punti:

  1. Sopralluogo iniziale e acquisizione dei valori di concentrazione (Bq/m3) precedentemente misurati;
  2. Elaborazione di una analisi di fattibilità con la proposta dello schema di intervento maggiormente conveniente, in termini di efficacia/economia;
  3. Progetto esecutivo dell'intervento;
  4. Sopralluogo durante l'esecuzione dei lavori;
  5. Misurazione analitica dei nuovi valori di concentrazione di Radon e comparazione con ivalori ant-operam;
  6. Elaborazione di una Relazione Finale sull'intervento e raccomandazioni sulla corretta aerazione dell'edificio.

I benefici di tale intervento sono:

  • la tutela della propria salute e della salute dei propri cari;
  • l'aumento di valore dell'edificio derivante da un dimostrabile bassissimo livello di contaminazione radioattiva (negli Stati Uniti è obbligatorio allegare alla pratica di compravendita dell'immobile una certificazione sul basso livello di Radon degli edifici!);
  • la conformità ai limiti raccomandati dalla Comunità Europea, che attualmente non sono stati ancora resi obbligatori, ma con molta probabilità risulteranno requisiti di legge nei prossimi anni.

Il presente servizio è attivo nelle provincie di SalernoAvellino, Benevento e Potenza.

Contattaci per avere ulteriori informazioni:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il presente servizio è attualmente operativo solo nei seguenti comuni: Salerno, Cava de' Tirreni, Battipaglia, Scafati, Nocera Inferiore, Eboli, Pagani, Angri, Sarno, Pontecagnano Faiano, Nocera Superiore, Capaccio, Mercato San Severino, Agropoli, Baronissi, Campagna, Castel San Giorgio, Fisciano, Bellizzi, Sala Consilina, Montecorvino Rovella, Giffoni Valle Piana, Pellezzano, Siano, San Valentino Torio, San Marzano sul Sarno, Montecorvino Pugliano, Roccapiemonte, Sant'Egidio del Monte Albino, Vallo della Lucania, Vietri sul Mare, Teggiano, Castellabate, Roccadaspide, Camerota, Sapri, Altavilla Silentina, Olevano sul Tusciano, San Cipriano Picentino, Montesano sulla Marcellana, Albanella, Ascea, Maiori, Bracigliano, Padula, Buccino, Giffoni Sei Casali, Amalfi, Polla, Sassano, Centola, Casal Velino, San Gregorio Magno, Palomonte, Tramonti, Serre, Positano, Oliveto Citra, San Giovanni a Piro, Colliano, Contursi Terme, Sicignano degli Alburni, Vibonati, Santa Marina, Pisciotta, Acerno, Caggiano, Minori, Sant'Arsenio, Sanza, Castel San Lorenzo, San Mango Piemonte, Buonabitacolo, Castelnuovo Cilento, Corbara, Montecorice, Ceraso, Ravello, Pollica, Auletta, Atena Lucana, Cetara, Postiglione, Ogliastro Cilento, Novi Velia, Torre Orsaia, Praiano, Salento, Montano Antilia, Caselle in Pittari, Celle di Bulgheria, Moio della Civitella, Castelcivita, Torchiara, Perdifumo, Valva, San Rufo, Laurino, San Pietro al Tanagro, Trentinara, Rofrano, Monte San Giacomo, Roccagloriosa, Aquara, Calvanico, Omignano, Scala, Laviano, Piaggine, Casaletto Spartano, Sessa Cilento, Gioi, Castiglione del Genovesi, Felitto, Torraca, Futani, Cicerale, Giungano, Ricigliano, Casalbuono, Petina, Orria, Laureana Cilento, Lustra, Alfano, Cannalonga, Perito, Ispani, San Mauro Cilento, Prignano Cilento, Stio, Atrani, Controne, Rutino, Laurito, Bellosguardo, Roscigno, Furore, Stella Cilento, Magliano Vetere, Ottati, Conca dei Marini, Morigerati, Sant'Angelo a Fasanella, Pertosa, San Mauro La Bruca, Corleto Monforte, Castelnuovo di Conza, Salvitelle, Cuccaro Vetere, Sacco, Monteforte Cilento, Tortorella, Santomenna, Campora, Romagnano al Monte, Serramezzana, Valle dell'Angelo, Avellino, Ariano Irpino, Monteforte Irpino, Mercogliano, Solofra, Atripalda, Montoro Inferiore, Cervinara, Montoro Superiore, Grottaminarda, Mirabella Eclano, Montella, Avella, Serino, Lioni, Montemiletto, Forino, Mugnano del Cardinale, Calitri, Baiano, San Martino Valle Caudina, Sant'Angelo dei Lombardi, Nusco, Altavilla Irpina, Volturara Irpina, Bisaccia, Frigento, Aiello del Sabato, Montecalvo Irpino, Sperone, Pratola Serra, Gesualdo, Rotondi, Lauro, Caposele, Montefalcione, Fontanarosa, Bagnoli Irpino, Manocalzati, Sturno, Flumeri, Montemarano, Sirignano, Contrada, Prata di Principato Ultra, Vallata, Lacedonia, Paternopoli, San Michele di Serino, Venticano, Cesinali, Calabritto, Bonito, Taurasi, Pietradefusi, Quindici, Capriglia Irpina, Chiusano di San Domenico, Roccabascerana, Montefredane, Torella dei Lombardi, Santo Stefano del Sole, Castelfranci, Andretta, Grottolella, Melito Irpino, Quadrelle, Ospedaletto d'Alpinolo, Casalbore, Domicella, Pago del Vallo di Lauro, Aquilonia, Guardia Lombardi, Villanova del Battista, San Sossio Baronia, Marzano di Nola, Castelvetere sul Calore, Moschiano, Sant'Andrea di Conza, Summonte, Lapio, Taurano, San Potito Ultra, Teora, Pietrastornina, Carife, Santa Lucia di Serino, Conza della Campania, Santa Paolina, Montefusco, Torre Le Nocelle, Vallesaccarda, Morra De Sanctis, Scampitella, Luogosano, Zungoli, San Mango sul Calore, Savignano Irpino, Castel Baronia, Candida, Trevico, Cassano Irpino, Villamaina, Tufo, Rocca San Felice, Sant'Angelo all'Esca, Senerchia, Monteverde, San Nicola Baronia, Salza Irpina, Greci, Sant'Angelo a Scala, Parolise, Sorbo Serpico, Torrioni, Chianche, Montaguto, Cairano, Petruro Irpino.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Maggio 2015 09:56
 

E' possibile lasciare un commento effettuando il login