A2C - Consulenza tecnica specialistica Altre News Il Cifrario di Che Guevara
Il Cifrario di Che Guevara
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Altre News

A12RDa alcuni anni mi sono appassionato di crittografia. E studiando mi sono imbattuto nel cifrario che utilizzava Che Guevara in Bolivia nel 1967. Mi sono quindi chiesto: come faceva nella giungla con mezzi primitivi a sfuggire alla CIA. Che Guevara collaborava con un agente della Stasi, nome in codice Tania, che gli fornì un cifrario di Vernam elaborato da KGB. Tramite questo comunicava con Cuba.

 

 

 

Ho studiato questo cifrario e grazie a delle immagini come quella sopra di me, sono riuscito a convertirlo in un foglio di Excel.

A12R-crittografia-g7e141b01d 640A cosa serve?

Può essere, ad esempio, usato nelle scuole a scopo didattico, perchè è un ricostruzione storico matematica di uno strumento di crittografia militare negli anni '70.

Ma può essere utilizzato anche in ambito professionale.

Faccio qualche esempio:

  1. Devo inviare ad un collega lontano un'informazione riservata attraverso dei messaggi che possono leggere anche altre persone. Ad esempio su telefoni di altri o email su altri PC oppure pubblicazioni sui social. Usandolo, esclusivamente la persona che avrà la chiave potrà decifrarli.
  2. Altro esempio, per fornire delle informazioni ad un cliente, ma rendendole disponibili solo dopo il pagamento, tramite l'invio successivo della chiave.
  3. Oppure si può usare anche a scopo personale, per archiviare informazioni riservate alla luce del sole.

Shannon, padre della Teoria dell'Informazione, ha dimostrato che il cifrario di Vernam, che è una forma di crittografia a chiave simmetrica, non è risolvibile con la crittoanalisi.

Cioè senza chiave non è possibile risolverlo, neanche con il computer più potente del mondo.

Cioè è una cifratura perfetta. Io sono riuscito a risolverlo perché ho potuto estrapolare la chiave e la tabella di correlazione dai diari di Che Guevara.

Per utilizzarlo la prima cosa è fargli generare la chiave casuale. Basta copiare e incollare. Sotto c'è anche un registro per annotarsi a chi abbiamo dato quella chiave. In modo da evitare errori. Perché come abbiamo detto senza chiave non si può procedere.

Poi c'è il vero e proprio cifrario. In basso ci sono le spiegazioni.

E' molto semplice.

Bisogna inserire i dati nelle celle verdi e nelle celle rosse c'è il risultato. In alto si mette la chiave poi se si deve cifrare si scrive il messaggio nel codificatore.

Se si deve decifrare si trascrive il messaggio cifrato nel decodificatore.

A12R-4Tutto è senza password, per cui si può anche personalizzare a piacere.

Infine c'è una pagina con la storia, in cui c'è la chiave e l'ultimo messaggio di Che Guevara. Inserendola nel foglio "Calcolo" si decifrerà il suo ultimo messaggio.

 

 

 

 

Nella Libreria Tecnica A2C è disponibile, a prezzo modico, tale documento.

Il Foglio di calcolo permette facilmente di cifrare e decifrare messaggi in ambito professionale per:

  • conservare dati riservati, ad uso proprio e a lungo termine. Ad esempio: codici, informazioni riservate o appunti;
  • inviare ad un collega lontano delle informazioni riservate, come ad esempio un prezzo o una indicazione attraverso dei messaggi che possono leggere anche altri. Ad esempio un invio tramite SMS/email su un telefono/PC di un altra persona.
  • fornire delle informazioni ad un cliente, ma rendendole disponibili solo successivamente al pagamento, tramite l'invio successivo anche della chiave.

Infine può essere interessante l'uso didattico, per approfondire le modalità di crittografia utilizzata a scopo militare negli anni '70. E quindi può essere utilizzato nelle scuole.

 

Codifica A2C: A12R

Clicca per accedere:

A2C libreria tecnica

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Maggio 2022 10:34
 

E' possibile lasciare un commento effettuando il login